fbpx

Manovra 2020: limite contante, Superbonus Befana e Carta Unica

Il governo Conte bis ha introdotto nuove misure nella manovra 2020 per combattere l’evasione fiscale e limitare l’uso del contante. Una serie di incentivi e bonus sono previsti sia a favore degli esercenti, sia a favore dei consumatori che faranno uso di queste misure.

Che cos’è il Superbonus Befana?

Al fine di incentivare i pagamenti elettronici, il governo sta riflettendo sul cosiddetto Superbonus Befana, ossia un bonus che verrà pagato nei primi giorni di gennaio 2021 (ecco perché la scelta del nome befana) per chi, a partire da luglio 2020, effettuerà pagamenti elettronici (carta o bancomat) nei settori a più alto rischio di evasione (ristoranti, bar, idraulici, parrucchieri, lavori di manutenzione).

La detrazione riconosciuta sarà del 19% su una spesa massima di 2500 euro, dunque il rimborso massimo sarà di 475 euro.

Nuovo limite del contante

A partire dal 1° luglio 2020 il nuovo limite del contante passerà da 3000 a 2000 euro, per poi scendere a 1000 euro nel 2022.

Novità: Carta Unica

Una novità molto interessante riguarda l’introduzione di una nuova card elettronica, la Carta Unica appunto, che svolgerà più funzioni al contempo: sarà un documento di identità digitale, una tessera sanitaria, un’identità digitale e uno strumento per effettuare pagamenti elettronici.

L’obiettivo della carta unica è quello di raggiungere quanti più cittadini è possibile, soprattutto per chi ha difficoltà con le nuove tecnologie, per incentivare l’uso della moneta elettronica su larga scala in tutta Italia.

Lo Studio Donciglio & Associati continuerà anche il prossimo anno ad aggiornarti sulle più importanti novità.

Ti auguriamo un buon 2020!